A proposito di Phoslock

Espandi tutto Chiudi tutto
  • Cos'è Phoslock?

    Phoslock è stato sviluppato in Australia dalla Commonwealth Scientific and Industrial Research Organization (CSIRO), per rimuovere i fosfati dall'acqua. L'elemento attivo di Phoslock è il lantanio (un elemento delle terre rare) che ha una forte affinità per legarsi con il fosfato. Questo forma un composto insolubile e biologicamente inerte, il rabdofano. Phoslock è composto da bentonite 95% e lantanio 5%.

  • Di cosa è fatto Phoslock?

    È prodotto attraverso un processo di scambio ionico controllato in base al quale i cationi all'interno della bentonite vengono scambiati con cationi di lantanio. Il risultato è che il lantanio trattenuto all'interno della struttura della bentonite mantiene la sua capacità di legare il fosfato, ma non si dissocia facilmente, cioè non forma ioni liberi nell'acqua.

    Phoslock è prodotto come un granulato secco che lo rende facile da trasportare e immagazzinare.

  • Come funziona Phoslock?

    Phoslock funziona sfruttando la capacità del lantanio di reagire con il fosfato. La rimozione del fosfato da parte del lantanio è altamente efficiente e ha un rapporto molare di 1:1, il che significa che uno ione di lantanio si legherà con uno ione di fosfato. Questo legame forma il minerale rabdofano (un composto insolubile e biologicamente inerte) che rimuove il fosfato dall'acqua.

  • Quanto velocemente viene rimosso il fosfato dopo un'applicazione di Phoslock?

    L'assorbimento cinetico del fosfato da parte di Phoslock varia in una certa misura in base alla chimica dell'acqua, tuttavia nella maggior parte delle situazioni, più del 90% di fosfato disponibile viene legato entro tre ore dall'applicazione di Phoslock.

  • Phoslock è sicuro per l'ambiente?

    Phoslock è stato applicato a un'ampia gamma di corpi idrici. Alcune applicazioni si sono verificate su acque potabili, mentre altre si sono verificate su corpi idrici di elevata importanza conservativa. Molte applicazioni si sono verificate anche su laghi utilizzati per sport acquatici ricreativi, ad esempio il nuoto.

    Negli ultimi decenni sono stati effettuati numerosi test di ecotossicità su un'ampia gamma di specie di test da parte di una varietà di istituti di ricerca indipendenti e governativi. Collettivamente, questi rapporti dimostrano che Phoslock è sicuro da usare in tutte le condizioni ambientali naturali ai dosaggi raccomandati.

    Una panoramica dettagliata di questi studi è stata prodotta dal team tecnico di PET e può essere scaricata.

  • Quanto fosforo rimuove Phoslock?

    Una tonnellata di Phoslock può rimuovere 34 kg di fosfato (PO4) o 11 kg di fosforo (P).
    Con queste informazioni e una conoscenza della quantità di fosforo biologicamente disponibile nell'acqua e nei sedimenti superficiali di un lago, è possibile calcolare con precisione la dose di Phoslock per un corpo idrico.

  • Quali sono i vantaggi dell'utilizzo di Phoslock?

    Phoslock offre un'ampia gamma di vantaggi rispetto ad altri metodi per ridurre le concentrazioni di fosforo nei corpi idrici. Alcuni dei vantaggi più importanti includono:

    • Riduzione dei fosfati | La capacità di Phoslock di ridurre il fosfato a livelli prossimi o inferiori ai limiti di rilevamento standard (< 10 µg/L) è stata ben dimostrata in un gran numero di applicazioni sia di laboratorio che sul campo. È importante sottolineare che i dosaggi possono anche essere regolati per ottenere concentrazioni di fosforo che rientrano in un determinato intervallo target (ad es. 20-30 µg/L). Questo approccio viene utilizzato quando è necessario ridurre le concentrazioni di fosforo.
    • Assorbimento rapido di fosfato | L'assorbimento cinetico del fosfato da parte di Phoslock varia in una certa misura in base alla chimica dell'acqua, tuttavia nella maggior parte delle situazioni, più del 90% di fosfato disponibile viene legato entro tre ore dall'applicazione di Phoslock.
    • Sicurezza eco-tossicità | Vedi le domande frequenti sopra
    • Stabilità in condizioni variabili | A differenza di altri metodi che potrebbero essere utilizzati per immobilizzare il fosforo nell'acqua e nei sedimenti, Phoslock è insensibile alla gamma di condizioni redox, temperatura e pH che si trovano naturalmente nei laghi e nei bacini idrici. Inoltre, il buffering non è richiesto prima di un'applicazione.
    • Resistenza alla risospensione | Sono stati condotti diversi studi per determinare la resistenza di un sedimento Phoslock capping alla risospensione a diverse velocità di flusso. Tutti gli studi hanno dimostrato che Phoslock ha una resistenza alla risospensione sostanzialmente maggiore rispetto ai sali di alluminio o ferro, che possono essere utilizzati anche per immobilizzare il fosforo nei sedimenti. Ciò non sorprende dato che la densità di Phoslock è molto più alta dei flocculanti e mette in evidenza l'idoneità di Phoslock all'uso, anche in laghi poco profondi.
    • Effetti a lungo termine | Dopo l'applicazione di Phoslock su un corpo idrico, qualsiasi fosfato che ha reagito con il lantanio nell'argilla rimarrà permanentemente legato. Inoltre, tutti i siti di lantanio nella matrice argillosa che non hanno reagito con il fosfato rimangono attivi e continueranno a legare il fosfato (da fonti sia esterne che interne) fino a saturazione. Ciò significa che un'applicazione di Phoslock può essere progettata per ottenere una riduzione prolungata dei livelli di fosfato. La combinazione di questi vantaggi rende Phoslock una soluzione unica e innovativa per il controllo dell'eutrofizzazione.
  • Quali sono i limiti dell'utilizzo di Phoslock?

    Phoslock non è un alghicida, quindi non controlla direttamente l'occorrenza e la gravità delle fioriture algali. L'efficacia di un'applicazione Phoslock può essere ostacolata se ci sono ancora elevate concentrazioni di fosforo esterno che entrano in un corpo idrico dopo un trattamento con Phoslock.

Uso e applicazione di Phoslock

Espandi tutto Chiudi tutto
  • Come viene applicato Phoslock a un corpo idrico?

    Quando viene utilizzato nel ripristino dei laghi, Phoslock viene solitamente aggiunto a un corpo idrico come liquame. Phoslock viene miscelato con acqua di lago in situ e spruzzato sulla superficie dell'acqua.

    Quando Phoslock affonda, rimuove il fosfato dalla colonna d'acqua. Una volta depositato sul sedimento, Phoslock continua a legare il fosfato rilasciato dal sedimento, fino a quando i siti di legame del lantanio non sono saturi, a quel punto non si verificherà alcun ulteriore legame.

  • Qual è il periodo migliore dell'anno per applicare Phoslock?

    Il momento migliore per applicare Phoslock è tra il tardo autunno e l'inizio della primavera in Europa. Questo perché durante questi periodi la maggior parte del fosfato disponibile non è legato alla biomassa come alghe o piante acquatiche ma principalmente nel sedimento.

    Un'applicazione di Phoslock rimuove il fosfato dalla colonna d'acqua e quindi "tappa" i sedimenti del letto, e questo prende di mira gran parte del fosfato nel sistema.

  • Quanto Phoslock verrà applicato al mio corpo idrico?

    Ogni corpo idrico è unico e una dose di Phoslock specifica per corpo idrico dovrebbe essere calcolata per ogni potenziale trattamento, ma in genere vengono applicate da 2 a 4 tonnellate/ettaro di Phoslock, ma questo può variare considerevolmente per i singoli corpi idrici poiché il dosaggio si basa su quanto il fosfato si trova nella colonna d'acqua, legato ai sedimenti e alle eventuali fonti esterne di fosforo che entrano ancora nel corpo idrico.

  • Quanto costa?

    Il costo di un'applicazione varierà considerevolmente per un corpo idrico a seconda della posizione, delle dimensioni, della profondità e della quantità di fosfato che dovrebbe essere legato a Phoslock.

    Poiché il costo varia notevolmente da corpo idrico a corpo idrico, è necessario disporre di una certa quantità di informazioni per creare un costo stimato.

    Se sei interessato ad applicare Phoslock al tuo corpo idrico, contattaci e saremo lieti di fornire un preventivo stimato.

  • Quali informazioni sono necessarie per valutare se Phoslock potrebbe funzionare nel mio corpo idrico?

    Ogni lago è diverso ed è necessario raccogliere una serie di informazioni sul lago quando si considera un trattamento Phoslock. Ad esempio, è importante determinare le fonti di nutrienti in eccesso nel corpo idrico; ovvero sono i nutrienti provenienti in gran parte da fonti interne (ad es. dal rilascio di fosforo dai sedimenti) o da fonti esterne (ad es. da fonti diffuse o puntiformi nel bacino). Questo è fondamentale da sapere poiché i continui carichi esterni elevati potrebbero influire sull'efficacia di un'applicazione Phoslock.

    I dati sulla qualità dell'acqua sono fondamentali per comprendere la storia unica di ciascun corpo idrico. I dati di monitoraggio della qualità dell'acqua a lungo termine sono purtroppo rari per molti corpi idrici, ma un monitoraggio regolare ci aiuta a capire quali opzioni di gestione potrebbero essere le migliori se l'inquinamento da nutrienti e i sintomi dell'eutrofizzazione sono diventati un problema. I dati di monitoraggio della qualità dell'acqua sono anche vitali per aiutarci a capire se Phoslock è un prodotto adatto per controllare l'inquinamento da nutrienti in un corpo idrico poiché ci sono molti aspetti che devono essere considerati prima di un'applicazione.

    Oltre al campionamento della qualità dell'acqua, è spesso necessario il campionamento dei sedimenti per stimare la quantità di fosforo potenzialmente rilasciabile in normali condizioni lacustri. Queste informazioni, insieme ad altri calcoli sui nutrienti, vengono utilizzate per effettuare un calcolo della dose informato per un'applicazione Phoslock.

    Contattaci se stai considerando Phoslock per il trattamento del tuo corpo idrico o se hai bisogno di ulteriori informazioni.
    Siamo in grado di offrire consulenza e creare una valutazione pre-trattamento, calcoli della dose stimata e costi per il tuo corpo idrico.

  • Quanto dura Phoslock?

    Phoslock continuerà a legare il fosforo fino a quando tutti i siti di legame del lantanio non saranno saturi. Sebbene il legame formato da lantanio e fosfato sia permanente e non si rompa in condizioni naturali nei corpi idrici, gli effetti di un'applicazione di Phoslock dipenderanno dal fatto che eventuali carichi di nutrienti esterni elevati penetrino nel corpo idrico.

    Se carichi elevati entrano in un corpo idrico dopo un'applicazione di Phoslock, potrebbe essere necessario applicare dosi di Phoslock ripetute, generalmente più piccole.

    A volte la presenza di pesci che si nutrono di bentonici ad alta densità può avere un impatto su un'applicazione Phoslock attraverso il continuo disturbo dei sedimenti e il potenziale rilascio di fosforo più in profondità dello strato Phoslock. Un'elevata biomassa di uccelli acquatici in un corpo idrico può anche avere un impatto sull'efficienza di Phoslock attraverso la continuazione di elevate concentrazioni di nutrienti dopo un'applicazione.

Contesto e informazioni aggiuntive

Espandi tutto Chiudi tutto
  • Cos'è l'eutrofizzazione?

    L'eutrofizzazione è un processo naturale che si verifica nel corso dei secoli a causa del naturale invecchiamento dei corpi idrici dove si riempiono di sedimenti gradualmente nel tempo.

    Tuttavia, le attività umane hanno accelerato il livello e la scala dell'eutrofizzazione attraverso la fornitura di nutrienti in eccesso nei sistemi acquatici. L'apporto di nutrienti in eccesso può essere fornito a un corpo idrico di origine antropica come gli scarichi delle acque reflue municipali, gli effluenti industriali e il deflusso di fertilizzanti e letame sparso sulle aree agricole.

    Il fosfato può essere trattenuto e rilasciato dai sedimenti lacustri che possono accelerare l'eutrofizzazione e prolungarne gli effetti.

  • Cos'è il fosfato?

    Il fosfato è un nutriente inorganico.

  • Cos'è il lantanio?

    Il lantanio è un elemento di terre rare che si trova naturalmente nell'ambiente a basse concentrazioni.

    Il lantanio forma un legame molto forte con anioni ossidati, come fosfati, carbonati e silicati, formando sali di lantanio. Il legame tra lantanio e ortofosfato (LaPO4) è particolarmente forte e stabile in molte condizioni ambientali.

  • Cos'è la bentonite?

    La bentonite è un'argilla costituita da minerali di smectite, il più comune dei quali è solitamente la montmorillonite.

    La bentonite è caratterizzata da cationi scambiabili di sodio, calcio o magnesio che influenzano notevolmente le proprietà e gli usi commerciali dell'argilla. La bentonite è spesso chiamata il minerale dai 1000 usi grazie alla sua vasta gamma di applicazioni. Le principali applicazioni mondiali della bentonite sono come additivo nelle sabbie di fonderia e nei fanghi di perforazione, come lettiera per gatti, come additivo per mangimi per favorire la digestione, come legante nel ferro, come processi di pellettizzazione e come chiarificante nella produzione di vino e commestibili raffinazione del petrolio. La bentonite è anche comunemente usata nell'industria della carta e come materiale efficiente per sigillare dighe e discariche.